Vacanze di Branco 2018

Scritto da Beatrice, fotografa di Branco

Quest’anno per le V.d.B. siamo andati a Pianetto, in una struttura messa a disposizione da una parrocchia di Genova.

Il tema di queste V.d.B. era LA FABBRICA DI CIOCCOLATO ed eravamo divisi in tavolette:

  • Olandesi;
  • Ciprioti;
  • Haitiani;
  • Siriani.

Il primo giorno abbiamo decorato la casa costruendo ghirlande di carta pesta, decorando le porte delle camere, facendo l’insegna della fabbrica di cioccolato e decorando i vasi delle tavolette nei quali gli Oompa-Loompa anziani (vecchi lupi) ogni mattina mettevano dentro delle caramelle, in base ai comportamenti della giornata precedente.

Chi alla fine della settimana avrebbe avuto più caramelle, avrebbe vinto le chiavi della fabbrica.

Ogni mattina, dopo aver svolto le corvée, facevamo il cammino di preghiera sui cinque sensi, che consisteva nel fare ogni giorno un’attività legata ad un senso.

L’omino senza sensi

Dopo aver svolto l’attività, incollavamo un senso sull’Omino senza sensi.

Il primo giorno il gusto, il secondo giorno l’olfatto, il terzo giorno il tatto, il quarto giorno l’udito, il quinto giorno la vista e sesto e ultimo giorno il cuore. Così l’ultimo giorno, l’omino avrebbe avuto tutti i sensi.

Lunedì

Il lunedì, abbiamo scritto il cartellone delle regole da rispettare. 

Ogni sera, facevamo attività diverse, per esempio: abbiamo fatto un’attività sulle costellazioni, abbiamo fatto dei balli, abbiamo cantato e ci hanno insegnato la ballata di Willy Wonka cioè una canzone che raccontava il fatto che il Signor Wonka non c’era più nella fabbrica e che gli servivano dei nuovi Oompa Loompa.

Martedì

Martedì, abbiamo allestito il fiume per poi fare una gara di barche il giorno seguente.

Abbiamo fatto dei porta-tovaglioli a forma di dolci con la pasta di sale per ricordarsi di chi erano i tovaglioli.

Mercoledì

Mercoledì pomeriggio, abbiamo scritto delle lettere per i nostri genitori e poi i vecchi Oompa-Loompa le hanno portate alla posta e le hanno spedite ma ci hanno messo un po’ per arrivare.

La sera, abbiamo fatto un’attività più seria del solito, sulla diversità.  C’erano quattro tappe delimitate da candele dato che era buio e a turno ogni tavoletta ruotava e faceva l’attività seguente; ogni tappa, ci davano un pezzo della faccia di qualcuno del branco e alla fine dovevamo incollare tutti i pezzi su un cartoncino e formare un quadro.

Giovedì

Giovedì abbiamo fatto la caccia di un giorno, abbiamo camminato tanto e abbiamo seguito un lupetto che doveva prendere la specialità di guida e quindi con l’aiuto dei vecchi lupi ha guidato il branco fino al posto deciso dai vecchi lupi che era un prato in mezzo alle montagne con un bellissimo paesaggio.

Venerdì

Venerdì abbiamo fatto la gara di cucina; abbiamo cucinato i Vol-ou-vent, il risotto funghi e salsiccia, l’insalata e la torta al cioccolato.

Venerdì sera abbiamo fatto il gioco serale organizzato dai vecchi Oompa-Loompa nel quale bisognava dividersi per tavolette con una torcia per gruppo e ogni persona aveva un numero di tre cifre sulla maglietta, i vecchi lupi si erano nascosti e avevano un numero di cinque cifre sulla maglietta; lo scopo era di non farsi leggere il numero dai vecchi lupi per prendere i pezzi per far funzionare l’impianto elettrico della fabbrica, chi si faceva prendere doveva tornare da un vecchio Oompa-Loompa in cortile che gli faceva fare una prova; per prendere i pezzi più facilmente, bisognava leggere le cifre di un vecchio lupo così si bloccava per trenta secondi e avevi il tempo di raccogliere il pezzo, vinceva chi finiva per primo.

Sabato

Sabato e ultimo giorno, dopo le corvée e il cammino di preghiera, abbiamo fatto delle attività su quello che ci è piaciuto e quello che non ci è piaciuto molto così i vecchi lupi potevano vedere magari di rifare i giochi piaciuti.  Sabato pomeriggio, il C.d.A., ha raccolto la legna per fare la grigliata che poi non è stata potuto farla a causa del maltempo, ma ha cucinato lo stesso facendo: la salciccia e i wurstel in padella, le fettine impanate e il salame al cioccolato.

Dopo aver mangiato e dopo che la tavoletta di turno aveva finito di lavare i piatti, abbiamo fatto il falò dove i lupetti che non avevano cucinato hanno fatto delle scenette divertenti accadute durante la settimana.

Dopo abbiamo fatto il consiglio della rupe dove molti lupetti hanno ricevuto la specialità svolta durante la settimana.

Domenica sono venuti a prenderci i nostri genitori e abbiamo fatto una specie di spettacolo per mostrargli ciò che avevamo fatto durante la settimana.

Nella settimana ci hanno cucinato le cambusiere che hanno svolto un buon lavoro.

I vecchi lupi sono stati bravissimi perché ci hanno detto che è stato molto impegnativo organizzare il tutto e loro hanno messo a disposizione del loro tempo per far sì che noi lupetti passassimo una settimana divertente tutti insieme e imparassimo nuove cose.

Inizio anno – Festa Patronale 2 settembre 2018

Bentornati!!
Le vacanze ormai sono quasi giunte al termine, come state? Vi siete ricaricati per iniziare un nuovo anno insieme?

Per iniziare l’anno partecipiamo alla celebrazione e alla processione per la Festa Patronale di Settimo.
Ci vediamo quindi domenica 2 settembre alle 10:30 in perfetta uniforme in sede per poi spostarci in Piazza della Liberà (ovvero la piazza del comune) per partecipare alla celebrazione.
Terminata la messa ci sarà la processione per il centro cittadino che si concluderà in chiesa San Pietro in Vincoli.
Indicativamente attività terminerà verso le 12:30 o comunque quando la celebrazione volgerà al termine.

Speriamo di ritrovarci numerosi,
Buon fine estate!

La Comunità Capi